FEDERAZIONE SCACCHISTICA ITALIANA - Viale Regina Giovanna, 12 - 20129 Milano - Tel. 02.86464369 

In evidenza

indicatore di caricamento rotante

Rinnovata e ampliata la sezione "Albi d'oro": ora ci sono anche secondi e terzi classificati

Una bella sorpresa per gli utenti del sito della Federazione e in generale per tutti gli scacchisti italiani. Sfruttando la nuova configurazione del sito, e la sua più moderna veste grafica, è stata completamente rinnovata e ampliata la sezione degli Albi d'oro. Che si possono raggiungere sia dalla barra in alto (aprendo la voce "eventi"), sia sulla destra della notizia principale, cliccando sull'apposito banner.

Le novità non si limitano alla nuova veste grafica, comunque piacevole. Sono stati aggiunti, per ogni competizione organizzata dalla Federazione, anche i secondi e i terzi posti, per perpetuare il ricordo non solo dei vincitori, ma anche dei "piazzati". Sono stati recuperati, quando disponibili, i podi di tutti i Campionati giovanili, sia individuali che a squadre. E' stato razionalizzato l'albo d'oro dei Seniores, che è rimasto competizione unica (per gli ultrasessantenni) fino al 2014, dopo di che è stato diviso in over 50 e over 65. Sono stati aggiunte voci nuove, come quelle sui Campionati a tempo rapido (Rapid, Semilampo e Blitz) e sui Campionati on line. Sono state aggiornate e ampliate anche le voci dei Campionati scolastici giovanili (oggi Trofeo Scacchi scuola) e quelle delle semifinali dei Campionati italiani. In aggiunta, è ora completo anche l'albo d'oro, sempre con la specificazione dei secondi e terzi arrivati, dei Campionati italiani per categoria.

Per ogni voce sono state inserite, quando necessario, note esplicative che spiegano le condizioni particolari in cui si è disputato un torneo, o i casi in cui un vincitore non è potuto essere iscritto nell'albo d'oro, per i più svariati motivi.

La ricerca on line si potrà fare sia per competizione (ad esempio "Campionato italiano assoluto") sia per nominativi. Basterà digitare il nome di un giocatore per sapere quante vittorie e quanti piazzamenti ha inanellato finora nella sua carriera. Vi consigliamo di curiosare qua e là, perché è un viaggio affascinante nella storia italiana del nostro sport, in cui ritornano nomi di giocatori talvolta leggendari, qualche volta quasi dimenticati, talvolta tornati in auge in diversa veste.

Per questo aggiornamento e ampliamento sono state usate varie fonti, tra cui il libro "100 anni di scacchi", edito per celebrare il primo secolo di vita della Federazione, gli archivi federali digitalizzati, e fonti on line di vario genere. Il lavoro non è completo, perché restano tuttora varie lacune, soprattutto quando si va indietro di molti decenni. Inoltre è possibile che vi sia qualche imprecisione anche sui dati confermati. Vi preghiamo quindi, qualora riscontraste errori, o foste in grado di "riempire", in modo documentato, qualche casella rimasta vuota, di scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. per proporre la correzione o l'integrazione.

Buona consultazione!

Serie Master: 14mo titolo per Obiettivo Risarcimento, tra le donne Pedone Isolano fa il bis

Quattordicesimo titolo complessivo, settimo di fila, per Obiettivo Risarcimento Padova. Secondo titolo consecutivo per Pedone Isolano Misilmeri. Questi gli esiti di un'edizione particolarmente combattuta e spettacolare della Serie Master e del Campionato a squadre femminile, che si sono disputati a Vasto, nella prestigiosa sede del Palazzo d'Avalos, grazie all'organizzazione della Chess Projects di Matteo Zoldan.

Nella Master Obiettivo Risarcimento, arrivata seconda nel girone dopo una sconfitta con Lazio Scacchi, è riuscita a superare solo agli spareggi in semifinale World Trading Lab Club 64 Modena, e addirittura solo negli spareggi Blitz Pedone Isolano, che a sua volta era arrivata seconda nel suo girone dopo i modenesi. Nella finale per il terzo posto Modena ha prevalso su Lazio Scacchi, ottenendo quindi il gradino più basso del podio. Ecco i componenti della squadra Campione d'Italia 2024, che è espressione del circolo "Cortuso" di Padova: Ivan Saric, Alexander Predke, Sabino Brunello, Danyyil Dvirnyy, Artem Gilevych, Marco Massironi, Cristiano Quaranta.

Veniamo alla nota dolente: le retrocessioni in serie A1. Che sono toccate a Grifone d'Arzignano, Scacchistica Torinese, Mimosa Elite e Circolo Scacchistico Bolognese, che però tornerà comunque il prossimo anno avendo vinto ben due gironi di serie A1.

Finale al cardioplama anche nel Femminile: Pedone Isolano ha chiuso con gli stessi punti, 10, e gli stessi punti scacchiera, 17, di Caissa Italia Pentole Agnelli, ma ha prevalso per un soffio, grazie allo spareggio Sonneborn-Berger. Caissa Italia ha dovuto quindi accontentarsi della medaglia d'argento, mentre terze a sopresa sono arrivate, un solo punto dietro, le ragazze di Excelsior Bergamo, che si sono tolte lo sfizio di battere la favorita Chieti e di pareggiare con Caissa Italia. Ecco le componenti della formazione che ha vinto il titolo femminile: Sophie Milliet, Tea Gueci, Angela Flavia Grimaldi, Valeria Martinelli e Costanza Fiolo.

Serie Master: 14mo titolo per Obiettivo Risarcimento, tra le donne Pedone Isolano fa il bis


Grazie a Matteo Zoldan per le foto.


La prossima settimana a Vasto la serie Master e il Campionato italiano a squadre femminile. Le squadre in competizione

Siamo ormai a pochi giorni dal primo cruciale evento della stagione scacchistica italiana. Stiamo parlando della Serie Master e del Campionato italiano a squadre femminile, che si disputano a Vasto da lunedì 8 aprile (da mercoledì 10 il Cisf). Insomma, tra una settimana si assegnano i due "scudetti" degli scacchi italiani, alla presenza di tutti i migliori giocatori italiani, e di diverse "star" straniere. Particolarmente affascinante in questa edizione la location, il prestigioso Palazzo d'Avalos. L'organizzazione è a carico di Chess Projects di Matteo Zoldan.

La formula della serie Master è quella nota: sedici squadre divise in due gironi da otto, che si sfideranno in un round robin. Le prime due affronteranno, in semifinali incrociate, le prime due dell'altro girone, e le vincenti poi andranno in finale. Lo stesso faranno le altre squadre, in doppi accoppiamenti che determineranno la classifica finale e, soprattutto, le quattro retrocessioni in A1. Il Cisf invece, che vede in gara dieci formazioni, si disputerà in sette turni, con il sistema "svizzero". Il 14 aprile le finali della Master e l'ultimo turno del Cisf designeranno le nuove squadre campioni d'Italia.

Ecco le formazioni della serie Master, in ordine alfabetico: Accademia Milano, Arzachess Costa Smeralda, Arrocco Master Team - Accademia Scacchistica Romana, Asd Scacchistica Cerianese, C.S.B Le Due Torri, Chieti, il Grifone d'Arzignano, Lazio Scacchi Master, Mimosa Elite, Nastrotex Cufra Partenopea, Obiettivo Risarcimento Padova, Palermitano Scacchi, Palmascacchi Blacks, Scacchistica Torinese A, Worldtradinglab Club 64 Modena.

Le dieci squadre iscritte nel Femminile: Accademia Milano Donne, Arrocco Women Team - Accademia Scacchistica Romana, Caissa Italia Pentole Agnelli, Excelsior Femminile, Fischer Chieti, Libertas Nereto femminile, Matti per gli scacchi, Ostia Scacchi Pink Team, Pedone Isolano, Pedone Isolano Girls.

La squadra da battere con ogni probabilità sarà ancora Obiettivo Risarcimento, che viene da ben sei scudetti consecutivi (13 in totale dal 2006). Tra le più quotate avversarie citiamo Worldtradinglab Cluba 64 di Modena, Pedone Isolano, Arzachess Costa Smeralda. Nel Femminile, le campionesse uscenti sono le ragazze di Pedone Isolano, che dovranno vedersela soprattutto con Caissa Italia Pentole Agnelli e Fischer Chieti.
 
Ecco la composizione dei due gironi.
 
Girone A: Palmascacchi Blacks, Scacchistica Cerianese, Scacchistica Torinese, Arzachess Costa Smeralda, Lazio Scacchi, Grifone d'Arzignano, Palermitano Scacchi, Obiettivo Risarcimento.
 
Girone B: Pedone Isolano, Worldtradinglab Club 64, Chieti, Nastrotex Cufra Partenopea, Arrocco Master Team, Accademia Milano, Circolo Scacchistico Bolognese Le Due Torri, Mimosa Elite.
 
 
Oltre alle partite in diretta (sul sito della manifestazione), gli appassionati potranno seguire anche il commento, minuto per rminuto, di Mr.Chess, al secolo l'avvocato Carlo Marzano, tra i più popolari "streamer" italiani, che è stato nominato commentatore ufficiale della manifestazione e che si avvarrà di collaboratori d'eccezione, tra cui Stefano Bellincampi e Valerio di Fonzo. Tutto ciò sul canale Youtube a cui si accede da questo link

Pubblicato il numero di marzo di "Federazione in movimento"

Come ogni mese, a fine marzo è stata inviata via mail agli abbonati Federazione in movimento, la newsletter della FSI con le notizie e le novità sull'attività federale.

Ve la proponiamo anche qui, a questo link.

Chiunque volesse ricevere, del tutto gratuitamente, la newsletter, dovrà semplicemente mandare una mail a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e indicare il proprio indirizzo di posta elettronica

Restano ancora tre mesi di tempo alle Asd per adeguare lo Statuto

Con l'entrata in vigore del Dlgs 36/2021, avvenuta il 1° luglio 2023, tutte le Asd sono tenute ad adeguare il proprio Statuto alle regole della nuova normativa. Molte associazioni affiliate alla FSI lo hanno già fatto, e le ringraziamo per la loro sollecitudine. Le altre sono chiamate ad eseguire questo compito entro il 30 giugno 2024, anche perché entro quella data la vidimazione del nuovo Statuto da parte dell'Agenzia delle Entrate è totalmente gratuita.

La FSI ha elaborato un modello di Statuto che può essere tranquillamente copiato dalle singole Asd, e che offre la garanzia di essere pienamente in linea con la nuova normativa. Sono evidenziate in neretto le parti indispensabili sia a rendere compatibile lo Statuto con la 36/2021, sia a renderlo pienamente coerente allo Statuto della FSI e alle regole generali del CONI. Lo Statuto-tipo proposto dalla FSI si trova su questo sito alla voce "Documenti", quindi "Modulistica", e infine "Modulistica varia".

Ricordiamo che il mancato adeguamento dello Statuto entro il 30 giugno 2024, come viene scritto nelle Faq del ministero dello Sport "comporta l’assenza dei requisiti necessari per il riconoscimento come ente sportivo. Da ciò consegue l’inammissibilità delle eventuali richieste di iscrizione al Registro nazionale delle attività sportive dilettantistiche e, comunque, per chi vi sia già iscritto, la cancellazione d’ufficio, con la conseguente perdita di tutte le agevolazioni fiscali". Si tratta quindi di un'incombenza inderogabile.

Le Asd che rinnoveranno lo Statuto nei prossimi tre mesi sono pregate di inviare una copia vidimata dall'Agenzia delle Entrate in formato pdf in Federazione agli indirizzi Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Chi avesse già provveduto nelle settimane e nei mesi passati, ma non ha mai inviato la copia vidimata in Federazione, è pregato di farlo al più presto, agli indirizzi specificati prima.

Per ulteriori chiarimenti scrivete a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Attualità internazionale

The FIDE Candidates Tournaments 2024 (open and women’s sections) are taking place in Toronto on April 4-22. Eight players in each category have gone through the tough qualification process to...
Grandmaster Adrian Mikhalchishin, a living legend in the chess world, began his journey in the 1960s and launched a serious chess career in the following decades. Renowned not only for...
17-year-old GM Gukesh Dommaraju has taken the sole lead of the 2024 FIDE Candidates Tournament with one round to go after exacting revenge against GM Alireza Firouzja in round 13....
GM Daniel Naroditsky secured a comprehensive victory in the 49th edition of Bullet Brawl on Saturday, scoring 276 points on his way to the $400 first prize after scoring 75.5/84....
Intense vomiting, stomach pain, and extreme tiredness. That's just some of what Nigerian chess master Tunde Onakoya had to suffer through to break the Guinness World Record for the longest...
© 2024 FSI - Federazione Scacchistica Italiana - V.le Regina Giovanna, 12 - 20129 Milano - CF. 80105170155 - P. Iva 10013490155 - Email fsi@federscacchi.it - Tel. 02.86464369 - Privacy